Dall'ascolto
di un salmo scelto,
arriveremo a comprenderne
il significato
partendo dal contesto storico
per poi rileggerlo alla luce
della Rivelazione di Gesù il Cristo


Psalmoi, in greco “canto accompagnato da uno strumento a corde”, è il nome usato nella Settanta per tradurre l’ebraico Tehillim, che letteralmente significa “inno di lode, encomio, canto di lode.

 

In effetti nell’antichità i Salmi venivano cantati piuttosto che proclamati come facciamo ai nostri giorni.

 

L'obiettivo, attraverso delle indicazioni pratiche, sarà quello di trasformare il canto dei Salmi in Preghiera.

Prossimo appuntamento:

Martedì 23 maggio ore 20.45
*alle ore 19.00 verrà celebrata l'Eucaristia a cui seguirà una cena porta e condividi per gli iscritti all'incontro




Nuovo utente? Registrati!
ATTENZIONE: Se sei già iscritto al sito
Accedi inserendo solo indirizzo E-mail e password
Calendario

martedì 23 maggio ore 20.45