La mattina, quando vi alzate, faste un sorriso al vostro cuore,

al vostro stomaco, ai vostri polmoni, al vostro fegato.

Dopo tutto, molto dipende da loro.

Thich Nhat Hanh

 

Per Yeshua la guarigione non è un semplice risanamento temporaneo, ma un processo progressivo che coinvolge la totalità della persona con dei risultati permanenti. Una procedura di tale entità necessita da parte del paziente un profondo mutamento interiore, oltre a una precisa e forte decisione di tornare a vivere in armonia con il Creato e nella gioia. 

In questo corso, tramite lo studio di brani appositamente scelti del Vangelo, potrai approfondire il linguaggio della malattia per imparare a capirla, a riconoscerla e a prendertene cura.

 

RELATORE: Damiano Barichello (clicca qui per maggiori info)
 

 

*per partecipare ai corsì è necessaria la tessera di Betzadi.
Puoi richiederla all'ingresso prima dell'inizio del corso.


Informazioni Utili


Corsi a Roma

 

Si svolge presso il NUOVO CENTRO BETZADI
clicca qui per sapere come arrivare

 

Orari

 

Il sabato dalle ore 9.00 alle ore 18.30.
E' previsto il check-in alle ore 8.30, richiesta puntualità.

 

La domenica dalle ore 9.00 alle ore 12,30.
E' previsto il check-in alle ore 8.30, richiesta puntualità.




L'armonia come risposta

2° APPUNTAMENTO

O donna, grande è la tua fede: avvenga a te come tu desideri. Mt 15,28 

Dio non toglie il problema, le difficoltà, la disarmonia come vorremmo noi, ovvero senza di noi, ma ci spinge ad affrontare l’evento capitato.

Non basta la fede in Dio, perché Lui non ti sottrae dal fare ciò che tu devi fare. La fiducia di Dio è molto attiva: fa ciò che sei chiamato a fare! Di fronte alle varie situazioni ognuno ha tutto ciò che gli serve per imparare a rispondere alla vita. Molto dipende dalla fede che ognuno ha in se stesso.
 

Prossima data:

al momento non ci sono appuntamenti previsti

La disarmonia come domanda

1° APPUNTAMENTO

Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Mt 9, 12

Chi pensa di essere sano è perché ha paura di vedersi malato, bisognoso, vulnerabile, per questo dichiara di non avere niente che non funzioni. 

Dio, medico dell’anima, ha bisogno che tu ti riconosca da qualche parte ammalato per venire da te. Per cui se ti permetti di essere malato, vulnerabile, bisognoso di ricevere avrai in dono guarigione e salvezza.
 

Prossima data:

al momento non ci sono appuntamenti previstiinire